ABOUT

MARTA CORTESE / BIO

Magda Kid

Marta Cortese è un’illustratrice, textile designer e graphic artist.

In pratica, le piace un sacco disegnare cose.

Marta cresce ad Asti (Italia), circondata da verdi colline, vigneti e campi di papavero. E pure qualche insettino. Già in tenera età scopre le sue due grandi passioni: fare i dispetti alla sorella minore e disegnare. Presto realizza che ‘fare i dispetti alla sorella minore’ è un’attività non riconosciuta ufficialmente dalla nostra società, pertanto decide, per motivi puramente pratici, di dedicarsi interamente al disegno – cosa che per altro sembra riuscirle molto bene. Durante gli anni dell’asilo acquisisce le tecniche base dell’utilizzo di tempere e pastelli, sperimentando anche tecniche alternative tra cui il disegno su parete di casa appena imbiancata e la pittura su camicie di mamma (quelle belle). Lo spirito creativo di Marta cresce e scoppietta, come i pop-corn.

Affascinata dall’arte di creare spazi negli spazi, decide di unire l’aspetto tecnico con quello artistico dedicandosi allo studio dell’architettura.

Dopo aver conseguito il titolo di studi in Architettura presso il Politecnico di Torino e dopo una rinfrescante e tonificante permanenza a Berlino (Germania), si rende conto che disegnare insettini è molto più bello che fare calcoli strutturali. E così Marta fa i bagagli, saluta Berlino e va a Macerata (Italia) a prendersi un Master in Illustrazione ed Editorial Design. Da lì in poi sarà tutto in fermento. Anche gli insettini.

Dal 2014 Marta coopera con la galleria d’arte Intoxicated Demons di Monaco di Baviera, curata da Marco Schwalbe e con la galleria d’arte Studio d’Ars di Milano, curata da Daniela Dacia. Ha inoltre preso parte a diverse esposizioni di arte contemporanea tra cui Stroke Art Fair, BMW Welt, Berliner Liste e Art Fail Köln.

Attualmente lavora come textile designer e graphic artist nel suo studio di Torino.